Voglio condividere con te un argomento che a me piace molto, una delle cose importanti per me: le convinzioni e quanto influiscono su di noi, sulla fiducia in noi stessi.

Le convinzioni sono in realtà ciò che costituisce la tua vera identità, ciò che pensi su di te. Quello che tu pensi di te stesso, la tua identità, è una convinzione.

Ma vediamo un po’ che cosa significano queste convinzioni.

A volte, per rompere il ghiaccio, nei miei corsi, chiedo alle persone: Dimmi, tu credi davvero a ciò che pensi?

E, inevitabilmente, c’è sempre qualcuno che risponde: Ovvio che  io creda in quello che penso!

Poi, la domanda che segue è:

Ma se le informazioni che possiedi fossero sbagliate, come sarebbero, ad esempio le tue idee, come sarebbe il tuo modo di pensare? Potrebbe essere errato?

Dopo un attimo di silenzio, la maggior parte delle persone dice: Si, logicamente, sarebbe sbagliato.

La questione chiave è: saresti in grado di renderti conto che quello che tu credi di te stesso, o per quanto riguarda la vita, è giusto o sbagliato?

No!

In realtà non lo sapresti mai perché basi le tue opinioni solo su altri tuoi punti di vista, che possono essere sbagliati, ciò che significa che sei all’interno di un circolo vizioso.

Le persone iniziano a pensare, senza mettere in discussione il loro modo di pensare, lo considerano vero semplicemente perché è il loro.

Mi sembra una delle maggiori sfide dello sviluppo personale: mettere in discussione ciò che pensi di qualsiasi cosa/riguardante qualsiasi argomento.

Conosco molto bene persone che vivono non mettendo mai in discussione ciò che loro pensano.

È uno dei modi di pensare più aberranti e sbagliati.

Tutti i cambiamenti che sono riuscita a fare nella la mia vita sono iniziati quando ho messo in discussione il mio modo di ragionare.

Pensa cosa sarebbe accaduto se avessi creduto al 100% e non avessi dubitato del fatto che pensavo con tutte le mie forze che non ero brava a fare niente.

Nel momento in cui ho iniziato a farmi delle domande, ho iniziato a pensare se è reale ciò che penso o è solo un’opinione, solo ad allora sono stato in grado di iniziare a cambiare davvero qualcosa dentro di me.

Cosa sono le convinzioni?

Quello su cui voglio portare la tua attenzione è che le tue convinzioni, tutto ciò che sai, tutto ciò che pensi, in realtà è accaduto nella tua mente. Queste convinzioni sono il risultato di continue ripetizioni di certe  informazioni.

Se ti hanno ripetuto un milione di volte che tu sei il più bravo, sei arrivato a pensarlo.  Se ti è stato ripetuto un milione di volte che sei un uomo debole, che non vali niente, sei arrivato a crederlo persino tu.

Nessuna di queste cose dette ripetutamente, nessuna di queste convinzioni, non è vera realmente.

Ne quella che ti faccia pensare di essere il migliore, ne quella che ti faccia credere di non essere in grado di fare nulla di buono.

 

Non sono altro che strumenti, buoni o cattivi, ma nessuna convinzione è reale.

Il fatto che le convinzioni si installano attraverso la ripetizione può essere uno svantaggio, ma può anche essere un vantaggio per noi.

Perché capiscono come si crea una convinzione,  posso nello stesso modo crearmi le convinzioni di cui bisogno.

Se capisco che le convinzioni si sono formate semplicemente ripetendole per tot volte, posso costruire il mio bagaglio  di convinzioni e idee di cui ho bisogno.

E da dove comincio? In primo luogo, le tue convinzioni su di te in realtà costituiscono la tua identità.

Come influenzano la tua vita?

Chi sei tu veramente è la somma delle convinzioni che hai su di te.

Ora voglio che ti fermi un attimo a pensare a ciò che tu credi veramente su di te, come immagini di essere e quello che tu pensi siano tuoi talenti?

Quali pensi che siano i tuoi punti deboli, i tuoi punti di forza?

Ci sono persone che pensano:

  • “quando inizio un progetto, possono concluderlo solo facendo dei grandi sforzi”.
  • “non riescono mantenere la motivazione alta per più di due tre giorni”.
  • “non potrò mai imparare l’inglese nonostante mi impegno tantissimo”.
  • “io non sono bravo a parlare in pubblico”.

Qualsiasi tipo di convinzione su come sei tu crea il tuo modo di pensare, crea quello che sei.

La somma delle tue convinzioni, in realtà, è tutto quello che effettivamente riesci, o non riesci a fare nella vita.

Ma finché pensi, e questa è un’altra convinzione, che le tue proprie convinzioni sono reali, non sarai mai in grado di cambiarle.

Nel momento in cui io credo che una convinzione sia vera e che sia reale, non posso cambiarla. Perché non posso cambiare la verità.

Cosi sei messo davanti all’inevitabile:è come se il tuo destino fosse già scritto!

Ho queste convinzioni. Non posso fare niente, posso solo rassegnarmi.

Cosi inizia la tua strada verso l’infelicità, verso il fallimento..

Lo scopo di questo articolo è di chiarire che esiste una convinzione che gestisce tutte le tue altre convinzioni.

E’ la tua convinzione sulle tue idee. E molte persone pensano che le proprie convinzioni siano reali.

Cambiare le convinzioni, ecco come!

Sono arrivata, dopo un lungo percorso, a cambiare questa mia convinzione.

Non sono stata interessata a cambiare le altre convinzioni fino a quando non ho cambiato questa mia convinzione.

Non mi importava di cambiare la convinzione di non essere brava  a parlare in pubblico perché non ci sarei riuscita fino a quando non avrei cambiato la mia convinzione che diceva che tutte le mie convinzioni sono reali e corrette.

Per cambiare ho dovuto pensare: ma come faccio io a sapere che le mie convinzioni sono davvero reali? O che in realtà sono veramente false, indotte tramite la ripetizione?

E ho capito che, in realtà, nessuna convinzione è vera (perché se si installa ripetendola) e significa che qualunque cosa io mi ripeta diventerà una convinzione.

Questo mi ha svegliato alla realtà. Ho capito che, in effetti, potevo cambiare le mie convinzioni. Ma tutto è iniziato da questo cambiamento dalla convinzione principale, la convinzione sulle mie convinzioni.

Ma come si formano queste convinzioni?

Prima di tutto, ci sono persone attorno che ti mettono in testa certe idee per quanto riguarda la vita, in generale.

“Non va bene fare questo!”

“Devi sempre lavorare duro!”

“Non hai nessuna possibilità di avviare un attività, non vedi quanto burocrazia c’è?”

“Non sei bravo a cantare, non sei bravo a ballare ecc”

“Non sei bravo parlare in pubblico”.

“Non essere con la testa tra le nuvole, concentrati su quello che stai facendo ora e fai tutto il possibile per sopravvivere, ma non sognare più di tanto.”

Tutte queste convinzioni, inizialmente, le hai sentite con la voce di altre persone, forse amici tuoi, forse i tuoi parenti, i tuoi genitori o i tuoi  insegnanti.

E, quel che è ancora peggio, è che hai formato le tue convinzioni basandoti su alcune persone che non hanno mai avuto successo nella vita.

Se fossero persone di successo, persone straordinarie, le tue  convinzioni sarebbero state diverse.

Le prime volte le sentivi nella tua mente ripetute dalla loro voce, come è normale.

Ma ripetute tante volte, quelle credenze sono diventate le tue convinzioni e hai fatto la cosa peggiore che potevi fare, hai iniziato a ripetere le stesse convinzioni questa volta  con la tua voce interiore.

Proprio la tua voce interiore ti ha installato le tue convinzioni.

In qualche modo, la voce di un’altra persona ti aiuta formare convinzione, ma quando la convinzione comincia a essere pronunciata con la tua stessa voce nella tua mente, si sedimenta, si installa, diventa tua.

Solo ad allora pensi che sia veramente reale.

Finché  la senti con voce di un’altra persona, mentre la convinzione è nuova nel tuo sistema mentale, è possibile metterla in discussione.

E puoi pensare: Ma è proprio cosi?

Come faccio a sapere che è cosi anche per me?

Ma quando sei giovane, sei un bambino, e non ti fai tante domande, perché le persone che ti danno le indicazioni, che ti dicono come stanno le cose sono l’autorità assoluta per te.

 

E allora, se sono l’autorità, le persone su cui fai maggior affidamento, non avrebbe nessun senso mettere in discussione le loro  motivazioni, le loro intenzioni, non metti in discussione se è giusto o sbagliato.

Assorbi come una spugna tutto quello che ti danno. Tutto ciò che queste persone ti dicono.

E come dicevo, non sarebbe affatto un peccato se queste persone fossero persone straordinarie, di successo, persone felici, soddisfatte, perché ti darebbero in modo garantito un insieme di credenze favorevoli.

Ma purtroppo per il 99 % non è cosi.

Leggi queste righe perché sai di avere bisogno di rivedere questo argomento e migliorare la tua vita.

Scrivimi nei commenti cosa ne pensi e per approfondire l’argomento ti metterò a disposizione un percorso GRATUITO per migliorare la tua immagine, la tua identità, in modo da poter agire con maggior sicurezza e fiducia in te stesso, nella vita professionale e personale.

http://www.lifebusinesscoach.it/come-aumentare-autostima/

The following two tabs change content below.
Marina Ionescu
Laureata in Economia e Finanza e con oltre 15 anni di esperienza maturata nelle PMI del Nord Italiani occupa di Business Coaching, Formazione e consulenza per imprenditori, professionisti(avvocati, commercialisti, notai) e dell’area manageriale (manager e dirigenti). Presso la Scuola per Coach di Vincenzo Fanelli ha conseguito il percorso formativo di NLP Coach, ottenendo la certificazione di NeuroLinguistic Coach della NFNLP – National Federation of Neurolinguistic Programming -Florida, USA Ha due livelli di specializzazione in PNL (Practitioner e Master Practitioner) e ha seguito percorsi avanzati di specializzazioni in ambito del Marketing e della Vendita, presso formatori di livello internazionale come : Vincenzo Fanelli, Dr. Roberto Ceré, Frank Merenda, Dr. John Demartini, T. Harv Eker, Marcus De Maria, Anthony Robbins, Brian Tracy ed altri.
Marina Ionescu

Ultimi post di Marina Ionescu (vedi tutti)